Ascoltare ed ascoltarsi

a9dc796d709079666208836b7c708853.jpg

 “..è importante sapere ascoltare, soprattutto riuscire ad ascoltare se stessi, ciò che abbiamo dentro..soltanto così potremo capire qual è la strada migliore e più giusta da intraprendere per noi stessi..” 

Questa è una frase presa dal blog di: http://silviagobbi.myblog.it/

E’ interessante il concetto dell’ascolto di cui il Formatore deve farne tesoro, anzi il suo tesoro più grande, poichè deve riuscire a vedere e risolvere problematiche che gli altri non riescono a vedere.

“Un buon Fomatore infatti, è una persona che, prima di tutto deve avere un’ottima capacità di ascolto oltre che di dialogo..è bene che un futuro formatore riesca man mano ad acquisire la capacità di ascolto, un ascolto rivolto non soltanto verso gli altri, un ascolto attivo quindi, ma soprattutto un ascolto verso se stesso, perchè solo così sarà in grado di dimostrarsi paziente e disponbile nei confronti delle persone che deve formare..”

Quindi attraverso molteplici forme e canali, deve saper comunicare con diversi linguaggi proprio per poter gestire ogni tipo di problema e risolverlo. Non solo “formare” le persone ma anche dar loro la “spinta”, azionare quel meccanismo di ricerca a migliorare e migliorarsi.Tutto questo utilizzando metodi diversi, nei vari contesti in cui opera (es:aziendale).Da quello dei giochi di ruolo o all’utilizzo della scrittura per osservare ed ascoltare cosa si cela dietro il significato delle parole.

Ascoltare ed ascoltarsiultima modifica: 2007-12-05T01:25:00+00:00da goodeden
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento